lunedì 21 maggio 2012

Film 409 - Mission: Impossible - Protocollo Fantasma

Si torna al film adrenalinico carico di ritmo e suspance...


Film 409: "Mission: Impossible - Protocollo Fantasma" (2011) di Brad Bird
Visto: dal computer di casa
Lingua: italiano
Compagnia: nessuno
Pensieri: E Tom non si arrende! La sua stella un po' offuscata tenta il riscatto con il quarto episodio del suo personaggio cinematografico più famoso: Ethan Hunt. E ci riesce.
Un po' come seguendo il mantra della Ventura, credendoci sempre e non arrendendosi mai pare che Tom sia riuscito finalmente a tornare in favore di una fortuna che da un po' sembrava avergli voltato le spalle. Dopo salti su divani, particolarità made in Scientology e una serie di pellicole non fortunatissime ("Leoni per agnelli", "Operazione Valchiria", "Innocenti bugie"), sembrava non fosse più capace di brillare come si richiede ad una stella di Hollywood. E invece "Mission: Impossible - Ghost Protocol" funziona e incassa $693,054,071, il più alto guadagno al botteghino dell'intera saga (il peggiore è stato il terzo, arrivando a quasi 400milioni).
Inutile riassumere una trama carica di intrighi e voltagabbana, basti sapere che come al solito la missione sarà ricca di pericoli e scenografici svolgimenti con quel tocco alla James Bond che fa sempre figo in un film del genere. Da un tono, regala sex appeal e poi passa sempre per 'un classico'. Chiaramente Bond qui non c'entra niente, Hunt-Cruise sono più avvezzi alla scalata di grattacieli che allo spionaggio con pistola e silenziatore, ma il risultato è omogeneo e piuttosto riuscito. Il tutto pare non soffrire della crisi del quarto episodio e, forse, in un periodo in cui le pellicole di genere spari&adrenalina non sembrano particolari gioielli, un ritorno al buon caro vecchio classico "Mission: Impossible" può dare una certa sicurezza ad un pubblico che non sa più verso chi dirottarsi. Cruise è sempre stato capace di regalare alle folle quel brivido pazzo di chi non utilizza controfigure e si gioca la parte buttandosi nel vuoto, quindi anche questo probabilmente ha contribuito ad un successo su cui non in molti avrebbero scommesso. Da aggiungere, anche, che la stagione scorsa non è stata particolarmente prolifica di capolavori, quindi sicuramente c'è stato chi se ne è avvantaggiato.
Di fatto la pellicola scorre liscia, c'è anche una spiegazione familiare riguardo ad Hunt che dovrebbe piacere agli appassionati, in più il cast di comprimari sa difendersi bene: Simon Pegg ("Hot Fuzz", "Paul", l'unico del cast ad aver partecipato anche al precedente "Mission: Impossible III"), Jeremy Renner ("The Avengers", due nomination all'Oscar per "The Hurt Locker" e "The Town"), Paula Patton ("Precious"), Léa Seydoux ("Robin Hood", "Midnight in Paris"), Josh Holloway ("Lost"). Tutto sommato è un buon quarto capitolo che intrattiene a dovere.
Film 1005 - Mission: Impossible
Film 1027 - Mission: Impossible II
Film 1049 - Mission: Impossible III
Film 1058 - Mission: Impossible - Protocollo fantasma
Film 1012 - Mission: Impossible - Rogue Nation
Film 1206 - Mission: Impossible - Rogue Nation
Consigli: Chiaramente per i fan della saga è imperdibile, ma si lascia guardare anche da chi non ha troppa confidenza con lo spericolato Ethan Hunt. Divertente.
Parola chiave: Cobalt.

Trailer

Ric