giovedì 15 ottobre 2015

Film 1016 - Sinister

Ultima scelta della seratona trash, in realtà questo doveva essere il primo film visto. Con i piani guastati dallo streaming, dovendo puntare su altri lidi, sono tornato a questo titolo una volta rimasto da solo (dato che Luigi si è addormentato subito)...

Film 1016: "Sinister" (2012) di Anthony C. Ferrante
Visto: dal computer di casa
Lingua: italiano
Compagnia: nessuno
Pensieri: Mai visto, mai sentito nominare. Insomma, mai pervenuto. Eppure "Sinister" non è un horror malvagio e, anzi, propone scene francamente molto inquietanti e disturbanti.
Anche se va detto che la mia suscettibilità alle immagini era amplificata dalla solitudine notturna molto buia e silenziosa, credo comunque che questa pellicola sia davvero in grado di colpire il suo spettatore presentando una storia anche cruenta (i video in super 8), meno scontata del solito e soprattutto con un finale piacevolmente inaspettato. Insomma, io ho gradito.
Protagonisti di questa storia sono gli Oswalt, capitanati dal padre Ellison (Ethan Hawke), scrittore di storie vere di cronaca nera che costringe moglie e figli a trasferirsi a loro insaputa nella casa in cui l'anno precedente si era verificato lo sterminio della famiglia che vi abitava e la sparizione del figlio minore. Le indagini porteranno l'uomo a trovare una serie di video che riprendono gli omicidi di numerose famiglie, tra cui i precedenti proprietari, tutte sorprendentemente legate dal fatto di aver vissuto una nella casa dell'altra. Inutile dire che il colpevole sarà individuato in un essere sovrannaturale, un'entità pagana risalente all'epoca babilonese dal nome Bughuul, «il mangiatore di bambini».
A prescindere da ciò che la sceneggiatura può tratare di già visto o comunque poco innovativo, merito della produzione è quello di saper valorizzare la sua storia, rendendola cupa e progressivamente sempre più inquietante. Man mano che il protagonista visiona i video non si può fare a meno di provare una sensazione di orrore tanto sembrano reali e, mi ripeto, il finale è stato degno delle buone premesse, riuscendo a sorprendermi là dove già mi aspettavo la conclusione scontata.
Per cui bene, la scelta di questo titolo è stata più fortunata del previsto. Dovrei decidermi a vedere il secondo appena uscito, ma ammetto di dover trovare... il momento giusto.
Cast: Ethan Hawke, Juliet Rylance, Fred Dalton Thompson, James Ransone, Clare Foley, Michael Hall D'Addario, Vincent D'Onofrio.
Box Office: $77.7 milioni
Consigli: Budget basso (3 milioni di $), cast praticamente sconosciuto, risultato finale buono. Un horror soprannaturale ben realizzato, con una storia capace di intrigare lo spettatore e al tempo stesso di regalare numerosi momenti di paura. Ottimo risultato e, di conseguenza, una buona scelta se si sta cercando un titolo di paura ben fatto e coerente fino all'ultimo. "Sinister 2" garantirà lo stesso standard?
Parola chiave: Mr. Boogie.

Trailer
#HollywoodCiak
Bengi