lunedì 24 ottobre 2016

Film 1225 - Independence Day - Rigenerazione

Altro giro altro regalo! Sempre al cinema in attesa di Poe, il secondo film scelto è stato questo.

Film 1225: "Independence Day: Resurgence" (2016) di Roland Emmerich
Visto: al cinema
Lingua: italiano
Compagnia: nessuno
Pensieri: Uhm. Insomma.
"The bigger the better" non è sempre vero e questa pellicola lo dimostra ampiamente. 20 anni dopo il primo film, Emmerich ritorna in sala con la continuazione della storia sugli alieni cattivi che tentano di conquistare la terra e oggi (addirittura) più che allora, il gioco non funziona. Tante sottotrame, tanti personaggi, tanti effetti speciali, ma un risultato finale che è molto pompato e poco riuscito, nonostante gli sforzi di camuffare questa operazione quale implemento di innovazione e giovinezza per un franchise che, fino all'anno scorso, non sapeva nemmeno di essere tale. Anche perché, diciamocelo: c'era bisogno di un sequel di "Independence Day"?
Preso atto che, no, non se ne sentiva il bisogno, il punto è che "IDR" fallisce nel confezionare un prodotto interessante e praticamente fotocopia la formula precedente senza tenere presente che dove nel 1996 bastavano gli effetti speciali megagalattici per attirare un vasto pubblico al cinema, oggi la formula non assicura più alcun risultato certo. Siamo invasi dagli effetti computerizzati e ormai chiunque è avvezzo ai prodigi della computer grafica, per cui o si condiscono le immagini con una struttura narrativa degna di nota o si soccombe ad un mercato saturo di proposte, talmente saturo che da inizio anno i sequel faticano ad ingranare e per quasi tutti si è trattato di un clamoroso flop. E "Independence Day - Rigenerazione" non si è sottratto al massacro (non solo di critica): 165 milioni di dollari per produrlo e neanche 400 di incasso, dove nel '96 i milioni spesi erano stati 75 a fronte di un incasso globale di $817.4.
Dunque, per quanto il caso in questione si sia difeso meglio di altri, va comunque rilevato l'ampio disappunto relativamente alle aspettative da colossal che ruotavano attorno a questo blockbuster. Hollywood potrebbe provare a guardare oltre la numerazione in fila di episodi fotocopia alla ricerca di prodotti, pur mainstream, che rappresentino un buon livello di qualità e non solo un ampio numero di mirabolanti scene d'azione. Poi, naturalmente, "IDR" non ha colpe da questo punto di vista, semplicemente ha avuto il timing sbagliato: è un prodotto degli anni '90 con le risorse dei nostri giorni. Si poteva ampiamente fare di meglio anche se, per carità, non si tratta di qualcosa di inguardabile. Solo davvero non necessario.
Film 1000 - Independence Day
Cast: Liam Hemsworth, Jeff Goldblum, Bill Pullman, Maika Monroe, Jessie T. Usher, Travis Tope, William Fichtner, Charlotte Gainsbourg, Judd Hirsch, Brent Spiner, Sela Ward, Patrick St. Esprit, Vivica A. Fox, Angelababy. .
Box Office: $386.9 milioni
Consigli: Effetto nostalgia e un tentativo di riportare sullo schermo i brutti alieni che vent'anni fa avevano fatto esplodere la Casa Bianca. Il risultato è mediocre e dimostra ancora una volta quanto Emmerich, purtroppo, abbia perso il suo smalto. C'è di peggio, ovviamente, ma si poteva e doveva fare di più. E poi, detto tra noi, oggi i protagonisti del primo film hanno davvero poco da dire.
Parola chiave: Sterminatrice.

Trailer
#HollywoodCiak
Bengi