venerdì 31 dicembre 2010

Film 202 - Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

Visto il primo, visto il secondo, magari anche il terzo andava visto. O magari no...


Film 202: "Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero" (2010) di Michael Apted
Visto: al cinema
Lingua: italiano
Compagnia: Stefano
Pensieri: Non vorrei perdere troppo tempo a parlare di un film che non mi è piaciuto. A favore di questo terzo capitolo di una saga già in declino evidente solo gli effetti speciali, più belli che nei due precedenti episodi. Di particolare effetto la muraglia d'acqua e, in generale, i colori sgargianti.
Tra i numerosi contro l'eccessiva e fastidiosa antipatia del cugino Eustace/Will Poulter, la totale incapacità recitativa di Ben Barnes (Caspian) e, più grave di tutto, i tempi del montaggio completamente sbagliati. Rick Shaine monta le sequenze come se avesse fretta, senza rispettare i tempi canonici di una scena, così da far sembrare il prodotto finale uno sforbiciamento schiacciato tra la necessità di 'chiudere in fretta' e la volontà di mostrare troppe cose. La sensazione è fastidiosa e alla lunga si accusa il colpo.
Perso il regista originale Andrew Adamson (che però rimane produttore), questo film non migliora rispetto al pessimo precedente, anche se presenta l'unico pregio di una serie di scene visivamente d'impatto. Un film che si spaccia quale kolossal dei nostri giorni, però, non può offrire questo come uno punto di forza. Decisamente bocciato.
Consigli: Nomination ai Golden Globes per la miglior canzone ("There's A Place For Us"), ma, tra uno sbadiglio e l'altro, qualcuno riesce a ricordarsela? Un film davvero perdibile.
Parola chiave: Quadro.




Ric