mercoledì 21 aprile 2010

Film 107 - Una proposta per dire sì

Amy! Amy! Amy! AMY!!!!! Siccome la amo, non posso non vedere ogni suo film!


Film 107: "Una proposta per dire sì" (2010) di Anand Tucker
Visto: dal computer di casa
Lingua: italiano
Compagnia: nessuno
Pensieri: Potrà Amy da sola (e non con l'ausilio di Meryl Streep) sbancare il botteghino con una commedia romantica? No. Sbancare effettivamente è compito meno arduo ultimamente, ma comunque non sempre possibile. Amy è attrice di grido (sì, il mio), ma non una radunatrice di folle. Questo "Leap Year" (anno bisestile in inglese, inutile trastullarsi sull'incapacità di tradurre decentemente i titoli dei film in Italia) non è andato per nulla in negativo, sia chiaro, ma non è stato nemmeno un successo clamoroso. Perchè?
Ora, nessuno vuole rigirare il coltello, ma mi tocca ripetere che Amy non è ancora così stra-famosa da potersi permettere un film con un coprotagonista semi sconosciuto (più di lei) come spalla. Chi è Matthew Goode? Ce lo ricordiamo tutti in "Match Point" che fa lo sciupafemmine e poi... E poi basta. Per carità, da qualche parte bisogna pur cominciare, ma non si può proprio mandare allo sbaraglio una pellicola. Anche perchè, e qui siamo al secondo coltello, questo film non ha una gran sceneggiatura... L'idea di partenza delle commedie romantiche di utlima generazione sembra sempre una figata. Peccato che rimanga tale: un'idea (e quasi mai una figata...).
Idem qui, dove non si sviluppa che superficialmente la trovata del 29 febbraio come unica data possibile (in Irlanda) perchè la donna proponga al suo uomo di sposarlo. Le gag (ma lo sappiamo tutti cosa vuol dire 'gag'?! No perchè ultimamente mi pare di essere circondato da gente che ne ignora il significato letterale...) proposte non sono né originali né divertenti e scivolano via col passare del tempo lasciando lo spettatore con un bisogno spasmodico di una battuta che sia simpatica e non contenga 125 mila tonnellate di zucchero da innamorati.
Lo ammetto, questa pellicola non mi ha soddisfatto, ne ho un buon ricordo solo perchè ho potuto finalmente rivedere Amy in un film (e senza la tonaca). Tra l'altro l'attrice è incinta del primo figlio dall'attore Darren Le Gallo (anche se devo ancora capire in cosa abbia recitato di individuabile perchè lo si possa definire attore... Un po' come da noi che appena una fa la figurante numero 427 nella soap del pomeriggio che ha picchi di 41 mila spettatori ogni anno viene subito definita attrice anche su Wikipedia. Mah.).
Consigli: Se volete proporvi il 29 febbraio al vostro fidanzato, dovrete attendere il 2012. Siccome non si sa nemmeno se ci saremo nel 2012, sarebbe meglio evitare certe stupidaggini e godersi la vita!
Parola chiave: Mi vuoi sposare?




Ric