venerdì 18 dicembre 2015

Film 1056 - Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2

Francamente ero un po' titubante. Per la prima volta non sono corso al cinema il giorno dell'uscita, per la prima volta avevo paura di essere (di nuovo) deluso da Katniss Everdeen.
Film 1056: "Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2" (2015) di Francis Lawrence
Visto: al cinema
Lingua: italiano
Compagnia: Poe
Pensieri: Lo sappiamo tutti che con la parte 1 hanno fatto una cazzata. E' inutile far finta di niente.
Dunque cosa rimane di una delle saghe più interessanti e meglio realizzate degli ultimi anni? A parte un po' di amarezza e, ovviamente, il dispiacere per la conclusione delle (dis)avventure di Katniss Everdeen, ci rimane questo secondo canto della rivolta, grido disperato dei 13 distretti nei confronti di una Capitol sempre più decisa a difendersi. Ma il gioco vale la candela? Finalmente sì.
"Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2" è un bel film che arriva, però, con un anno di ritardo. La degna conclusione della trilogia letteraria di Suzanne Collins trova la sua strada e conduce lo spettatore all'epico finale carico di pathos e tensione, ovvero tutto ciò che è mancato col precedente titolo cinematografico. Alla noia si è sostituito l'interesse, all'attesa l'azione e finalmente i nostri (molti) protagonisti giungono alla tanto agognata verità: può la ghiandaia imitatrice sconfiggere Snow? Può un'idea rivoluzionaria far crollare un regime dispotico? Inutile che ve lo dica.
Quello che si può dire, invece, è che con questo "Mockingjay - Part 2" la storia ritrova un senso, una sua dimensione... insomma, ritrova il suo perché. Bella fotografia, effetti speciali di lusso, una protagonista che da sola può reggere tutta la saga, intrighi, tranelli, colpi di scena e, da non sottovalutare, una buona dose di paura che da un po' mancava. Dopo il tanto parlare (ma proprio tanto) della cattiveria del Presidente Snow, del suo essere senza scrupoli, era ora che si facesse qualcosa per dimostrarlo: il pubblico è accontentato. Ma dov'è la nota negativa?
Senza voler infierire o comunque apparire scontati, diciamo che con la parte 1 qualcosa si è definitivamente guastato e anche se qui si ritorna ai vecchi fasti, niente potrà mai cancellare l'errore della suddivisione in due capitoli. Lo dico con un po' di tristezza, perché è veramente un peccato aver scelto l'incasso al posto della qualità. L'evidente dislivello qualitativo tra i primi due titoli e il terzo e, ora, in aggiunta con questo, compromettono il buon risultato sempre ottenuto dalla produzione e rimediare con "Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2" è solo parzialmente possibile. Non credo sia un caso che al quarto appuntamento al cinema il franchise dei record non abbia retto: 20 milioni di incasso in meno al debutto americano e al momento un incasso globale sotto i 600 milioni di dollari (oltre 100 milioni sotto rispetto al primo capitolo), nessuna nomination a premi importanti, colonna sonora strumentale non pervenuta nelle classifiche e addirittura colonna sonora con le guest musicali non prodotta... Insomma, "Hunger Games" sembra aver perso un po' del suo tocco magico, nonostante il buon risultato raggiunto con questo capitolo conclusivo. Tra l'altro risulta comunque un fenomeno in controtendenza se si pensa che, in generale, i capitoli conclusivi di produzioni così importanti di solito richiamano in massa il pubblico e totalizzano incassi superiori ai capitoli di transizione, ma tant'è.
Dunque, nonostante pare evidente che il buon nome della saga sia stato intaccato, rimane che "The Hunger Games: Mockingjay - Part 2" sia in ogni caso un buon film, bello da vedere. Gli addii ai personaggi saranno difficili da concedere, soprattutto per i vari colpi di scena che la storia - sempre piuttosto spietata - non mancherà di concedersi. Sarebbe stato meglio concludere subito con un episodio del genere, ma ormai è andata così. Addio Katniss, la rivolta è conclusa.
Film 412 - Hunger Games
Film 461 - Hunger Games
Film 541 - Hunger Games
Film 634 e 635 - Hunger Games: la ragazza di fuoco
Film 699 - Hunger Games: La ragazza di fuoco
Film 1171 - The Hunger Games: Catching Fire
Film 836 - Hunger Games: il canto della rivolta - Parte I
Film 1176 - The Hunger Games: Mockingjay - Part 1
Cast: Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Julianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Jeffrey Wright, Sam Claflin, Jena Malone, Stanley Tucci, Natalie Dormer, Willow Shields, Mahershala Ali, Patina Miller, Gwendoline Christie, Michelle Forbes.
Box Office: $574.3 milioni (ad oggi)
Consigli: Bello, intenso, ben recitato e con colpi di scena ben architettati (sebbene quello finale sia piuttosto prevedibile) "Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2" è la conclusione del franchise che ci voleva per risollevarlo dallo scivolone della prima parte. Vale la pena vederlo anche se si era rimasti delusi dal precedente e, in ogni caso, se si ha amato questa saga non si mancherà di apprezzarne l'episodio finale. Gli effetti speciali sono molto ben fatti e tendono una mano ad un'atmosfera quasi horror che in un certo momento non manca di spaventare. La rivolta sarà dolorosa e numerose saranno le perdite, ma alla fine ne sarà valsa la pena. Anche per noi che guardiamo.
Parola chiave: Bombe.

Trailer
#HollywoodCiak
Bengi